NBA 2K22: il basket NBA al 100%

0
293
NBA 2K22

Si sa il calcio è lo sport più seguito, anche sui videogame, ma se siete amanti del Basket i videogame sono davvero ben fatti e molto ben giocabili e la grafica è davvero realistica

NBA 2K22: Il gioco di basket per le console

Nba 2k22 è il gioco di basket che accontenta tutti gli appassionati del mondo della palla a spicchi che virtualmente, tramite console, vogliono provare a emulare le gesta sportive dei migliori giocatori di pallacanestro.

Non si tratta comunque di un titolo particolarmente adatto a tutti i videogiocatori, piuttosto esso può soddisfare a pieno solo specifiche nicchie, come quella degli appassionati più incalliti: per vivere un’esperienza di gioco unica e formidabile è necessario conoscere le regole del basket ed essere esperti con modalità di gioco che non sono comuni a quelle di altri titoli.

Il target del pubblico che si vuole raggiungere è dunque molto specifico: questo aspetto comunque non influisce minimamente su tutti gli aspetti qualitativi che riguardano le modalità di gioco presenti.

NBA 2K22: Grafica sempre più realistica

Nba 2K22 registra notevoli miglioramenti rispetto ai titoli precedentemente lanciati sul mercato.

Innanzitutto si possono notare delle grafiche che risultano essere sempre più realistiche: questo è un aspetto molto importante, non solo per la risoluzione elevata e per l’incredibile somiglianza dei volti dei giocatori con quelli reali, poiché permette di supportare l’elevata velocità con cui si gioca nel videogioco.

Durante le partite vi possono essere continui cambiamenti di fronte e periodi più dinamici e fluidi rispetto ad altri tattici e più statici: è il giusto mix, questo, per tenere tutti i videogiocatori sull’attenti, permettendo loro di godersi un’esperienza di gioco coinvolgente. Inoltre, i comandi sono molto reattivi e di conseguenza le varie fasi di una partita non sono macchinose: a facilitazione di ciò occorre considerare che è molto facile imparare le azioni di base, dunque in breve tempo si può essere effettivamente competitivi nelle varie modalità di gioco.

Magari chi ha esperienza nel basket potrà essere in un certo senso agevolato nell’imparare, mentre chi è alle prime armi dovrà prendere una certa confidenza per imparare i giusti tempismi di gioco, in termini di reattività e velocità nel tirare e nello smarcarsi.

Infine, non si possono non menzionare i notevoli progressi che caratterizzano l’audio del videogioco: esso è davvero avvolgente e realistico, giocando sembrerà di essere davvero in uno stadio e i rumori che si sentiranno riprodurranno l’atmosfera che si vive guardando una partita dal vivo, tanto da poter ascoltare i tifosi esaltare la squadra o i singoli giocatori.

Modalità La mia carriera in NBA 2K22

La modalità La mia carriera è sempre stata presente nei titoli precedenti, in cui di fatto i videogiocatori impersonavano un giovane talento e partendo dal basso potevano addirittura portarlo alla conquista dell’anello.

In Nba 2k22 non è più così, in quanto la precedente modalità di gioco è stata sostituita da The City, in cui il videogiocatore interpreta un giovane influencer, appassionato di basket, che ha il sogno di giocare in Nba.

Rispetto alle precedenti edizioni del gioco, questa volta si deve seguire un vero e proprio plot narrativo, con una ben precisa trama da seguire.

Questa modalità di gioco si sviluppa unicamente in una città, dove sarà possibile effettuare delle missioni per raggiungere obiettivi principali e secondari per arricchire la propria esperienza ludica. Si tratta di un vero e proprio rpg sportivo free roaming: sarà possibile competere per i campetti della città con i migliori giocatori della community, dando vita a sfide mozzafiato con tanti altri appassionati di basket.

Il protagonista di questa modalità di gioco è MP, una giovane stella delle scuole superiori che possiede un canale social che ha riscosso molto successo in seguito alla pubblicazione di video in cui è lui stesso il protagonista di autentiche umiliazioni rifilate a giocatori dilettanti. Trasferitosi nella città con l’amico e manager Ricky Bennett, avrà l’arduo compito di provare a sfondare nel mondo della pallacanestro, magari guidando verso il titolo una squadra Nba e contemporaneamente sviluppando e diffondendo un proprio brand personale.

La trama è comunque molto aperta e sarà lo stesso videogiocatore a scegliere quale direzione intraprendere: partitelle, college, G League, sessioni di allenamento e interviste saranno le variabili che permetteranno uno sviluppo determinato della storia legata a The City.

La modalità My team in NBA 2K22

La modalità My team in Nba 2k22 è una modalità di gioco molto simile a quella proposta dal titolo calcistico Fifa, ossia Ultimate Team.

In questo caso sarà possibile comporre il proprio roster accingendo dalle carte dei migliori giocatori attualmente presenti in Nba.

Le varie carte possono essere anche personalizzabili. Per quel che riguarda il single player, l’esperienza di gioco è molto strutturata, poiché i videogiocatori possono mettersi alla prova con diverse modalità e prove, con l’obiettivo di provare a conquistare, di volta in volta, premi sempre migliori.

Non manca, ovviamente, la componente multiplayer, che oltre a essere divertente è davvero coinvolgete. In particolare occorre menzionare la modalità Draft, in cui i videogiocatori possono sfidarsi tra loro scegliendo di volta in volta solo alcuni dei membri del proprio roster.

Previous articleMario Strikers: Battle League Football: Mario si da al calcio
Next articleNBA 2K23: in uscita il 9 settembre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here