Tekken 7: il picchiaduro più famoso ha il suo World Tour

0
48
tekken 7

Tekken 7 è un picchiaduro per eccellenza, realizzato e diffuso da Bandai Namco. Per la prima volta adotta il motore grafico Inreal Engine.

Dopo aver fatto il suo esordio in Giappone nel 2015, si è affacciato con successo sul mercato europeo nel 2017, disponibile per Microsoft, Playstation e Xbox One.

Rispetto a quanto avvenuto nei capitoli precedenti, Tekken 7 ha diminuito considerevolmente le modalità di gioco.

Modalità classiche come Sopravvivenza, Battaglia a squadre e Attacco sono state messe da parte. Persino la Battaglia Fantasma è stata eliminata per lasciare il passo alla Battaglia Tesoro che è caratterizzata da una serie innumerevole di nemici storici e nuovi, per vincere denaro e premi grazie ai quali personalizzare il proprio personaggio.

In questa nuova modalità, a differenza di quanto accadeva in passato, non è più possibile scegliere i propri avversari.
Ritroviamo invece la mitica Battaglia Arcade durante la quale si affrontano diversi nemici, per poi affrontare nell’ultimo incontro i soliti Akuma o Kazumi, così come vuole la tradizione di questo gioco.
A causa delle scarse modalità offline, una grande percentuali di giocatori si dedica alla modalità online che consente un’esperienza di gioco senza dubbio più appagante e variegata, infatti, oltre alle opzioni di base, offre la possibilità di prendere parte a dei tornei in presa diretta per sfidare altri giocatori.

Nel gameplay ci sono delle novità rispetto a Tekken 7. La novità introdotta è lo Screw Trigger che sostituisce il Bound, così il personaggio non rimbalza più per terra, ma solleva le gambe ed effettua colpi aggiuntivi.

Fra questi segnaliamo due tipologie d’attacco in Modalità Rabbia: la prima è Rage Art che consente di arrecare considerevoli danni all’avversario ogni qual volta non sia pronto a tenere alta la guardia.

La seconda è Rage Drive che potenzia una certa gamma di attacchi e consente ad ogni personaggio di avere a disposizione come minimo un Power Crush, ossia una mossa che permette di colpire l’avversario e al contempo annullare un suo eventuale colpo.
Fra le curiosità più interessanti, la versione per la PlayStation consente di beneficiare della Modalità JukeBox, ossia una peculiarità estremamente gradita a quei giocatori che preferiscono sostituire la colonna sonora del gioco con i loro brani preferiti.

Tekken 7 entra negli Esports con tornei ufficiali in tutto il mondo

Tekken 7 è in via ufficiale il primo gioco ad essere entrato nella World Esports League.
Indubbiamente negli anni il simulatori di arti marziali per eccellenza ha ottenuto un eccellente riscontro di pubblico e critica, ma soltanto con il settimo capitolo ha raggiunto i massimi vertici in termini di qualità e giocabilità.

Tekken 7 è un titolo estremamente popolare che conta nel mondo un numero considerevole di giocatori e l’avvento dei tornei ufficiali ha scatenato ulteriormente l’interesse e l’euforia attorno a questo gioco.

Il Tekken World tour è un torneo che si svolge in tutto il mondo con varie tappe in tutto il mondo, a Bangkok, negli USA ad Atlanta, Dubai, Argentina, Tokio, Berlino e potremmo andare avanti ancora per molto con tutte le città che vengono toccate dal World Tour
E’ fantastico vedere come questi giochi siano davvero organizzati come delle vere competizioni di sport tradizionali, con commentatori, regole ufficiali della lega e tutto quanto

Alcuni personaggi di Tekken usati dai campioni

Kazuya Mishima
E’ il personaggio storico, protagonista del primo capitolo del videogioco Tekken. Una presenza fissa di tutta la serie, ad eccezione del terzo capitolo.
Nel corso della sua storia Kazuya muta il suo carattere che da dolce e gentile si trasforma in crudele, a causa della corruzione di Devil, personaggio nel quali si trasformerà definitivamente, svestendo i panni dell’eroe per indossare quelli di un essere malvagio.
Kazuya dunque oggi è un uomo cinico e cattivo.

Il suo scopo è quello di sottoporre i suoi nemici alle più atroci sofferenze, scatenando su di essi una ferocia senza pari, causata dalla presenza di Devil, che ha preso totale possesso del suo corpo.

Jin Kazama
È il figlio di Kazuya Mishima e Jun Kazama. Compare per la prima volta in Tekken 3 con un ruolo di primissimo piano che lo renderà subito uno di protagonisti più importanti.
Jin è in assoluto uno dei personaggi più amati di Tekken.

Fino alla quinta serie è un personaggio che spicca per la sua positività, mentre nella sesta serie diviene un antagonista. Le storie che lo riguardano ne fanno una sorta di eroe drammatico.
Jin ha un carattere da lupo solitario, un pò misterioso e distaccato, tuttavia il suo cuore è grande e non perde occasione per dimostrarlo. Il suo animo è puro.
Jin è molto caparbio e motivato nel superare le situazioni difficili.

Nonostante i suoi buoni sentimenti, non è incline a perdonare coloro che gli hanno fatto un torto.
Jin è un combattente fortissimo ed è l’unico della sua famiglia che riesce a resistere al gene demoniaco di Devil, almeno fino al sesto capitolo della serie … quando le cose cambiano in modo inquietante.

King
Questo personaggio è un sacerdote, direttore di un orfanotrofio, ma conduce segretamente anche una vita da campione di wrestling.

La sua passione per la lotta libera non è fine a se stessa, infatti il suo scopo è quello di guadagnare abbastanza denaro da destinare ai poveri orfanelli.
In Tekken 2 subisce una sconfitta per mano di Armor King.

A seguito di questa disfatta attraversa un periodo negativo fra depressione e alcolici.
In seguito grazie allo stesso Armor King che gli restituisce la maschera, e grazie all’affetto degli orfani, riacquista il coraggio e le energie per tornare a combattere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here