XBOX serie X: la nuova console di casa Microsoft

0
558
Xbox Serie X

Che l’attesa per la nuova Xbox serie X fosse cresciuta alle stelle non era affatto un segreto. Tutt’altro: era un fatto ben noto.

E da quando questa nuove console next generation è comparsa in prevendita, le discussioni che sono state svolte in merito erano tantissime.

La solita diatriba che colpisce tutti i gamer più incalliti, meglio XBox serie X oppure la PS5?

Quando le due principali case produttrici di console presentano la Next generation di hardware portando ad un livello superiore, la grafica e la potenza di una console,siamo tutti li pronti ad aspettare l’uscita

La Microsoft ha tirato fuori anche una Xbox più light per i giocatori “occasionali” la Xbox Serie S che è totalmente diversa dalla Serie X anche nelle forme e nei colori

Cosa ha di diverso questa nuova XBox serie X rispetto alle proprie versioni precedenti? Cerchiamo di chiarirci tutti i dubbi!

La nuova Xbox Serie X: forma e design

Semplice, geometrica, regolare nelle forme: tutto il contrario della sua avversaria principale, la PlayStation 5. Completamente di colore nero, si tratta di una di quelle console che ad alcuni piace e ad altri no. Del resto, la scelta delle console è sempre stata solo una questione di gusto. Nient’altro.

A una forma particolarmente geometrica, praticamente un parallelepipedo che può funzionare alla perfezione sia se messo orizzontalmente che verticalmente, si aggiunge anche l’uso del monocolore: il nero.

Può piacere oppure no, ma si tratta, al di fuori da ogni dubbio di uno di quei fattori che bisogna necessariamente tenere in considerazione durante la valutazione dell’aspetto estetico di questa console.

La scelta di usare un solo colore in aggiunta al logo della Xbox si è rivelata piacevole. Moltissimi utenti hanno apprezzato davvero tantissimo questo tipo di soluzione.

La forma geometrica, – forse anche un po’ troppo razionale e regolare, – non dà per niente nell’occhio. Anche per questo è una di quelle console che si possono situare praticamente ovunque se ne ha voglia o desiderio.

Una nota di merito va anche al modo in cui è stato applicato il logo Xbox. Quest’ultimo è un simbolo situato
in maniera tale da essere comunque facilmente visibile. Lo si può trovare senza troppe difficoltà e al contempo conserva comunque le stesse funzionalità che gli erano state attribuite nelle versioni precedenti di questa console.

Xbox Serie X: le caratteristiche hardware della console

Tra le maggiori novità relative alla nuova console sviluppata da Microsoft un posto particolare è occupato dall’architettura RDNA 2.0.

Quest’ultima venne già annunciata precedentemente e si abbina anche a un altro annuncio importante, relativo alla GPU che avrà una potenza di ben 12 Teraflops.

Tutto il funzionamento di questa console si basa principalmente sul System on Chip che comprende la CPU AMD Zen 2, un processore in grado di funzionare a 3,8 GHz grazie alla presenza di ben 8-core e anche una GPU di classe AMD RDNA 2.

Non solo: a differenza di quanto è accaduto con molte versioni precedenti delle console Xbox, la Serie X monterà anche una memoria RAM da ben 16 GB del tipo GDDR6.

A tutto questo si aggiunge anche una nuovissima scheda grafica, l’Nvidia GeForce RTX 2080Ti.

Non più la scheda grafica più potente in circolazione, specie considerando l’uscita della scheda Nvidia GeForce RTX 3080, ma comunque una di quelle che riescono a garantire alla console dei risultati ottimali da vari punti di vista.

Parlando delle varie caratteristiche tecniche non bisogna dimenticarsi nemmeno di tutto ciò che concerne il sistema di raffreddamento.

Quest’ultimo è stato realizzato in maniera tale da migliorare ulteriormente le caratteristiche di funzionamento della console.

Non a caso, il sistema di raffreddamento è stato realizzato dai migliori professionisti del settore e offre la possibilità di giocare alla Xbox in una maniera del tutto fluida, senza intoppi o problemi particolari.

Xbox wireless controller: un controller preciso al massimo

Parlando di tutte le novità targate Xbox Serie X non bisogna dimenticarsi affatto nemmeno di tutto ciò che riguarda il nuovo gamepad.

Quest’ultimo nel design non è molto differente rispetto ai controller delle versioni precedenti. Si tratta, in effetti, di un controller ricco di tutti i dettagli e funzionalità varie di cui si dovrebbe poter usufruire.

Molti lo lodano in quanto la Microsoft si è preoccupata di averne migliorato il grip.

Da un certo punto di vista è sicuramente così. Tenere in mano questo controller è molto semplice. Esso, inoltre, si addice alla perfezione al videogaming, anche per degli intervalli di tempo piuttosto lunghi. Tutto questo lo rende non solo uno dei migliori gamepad che la casa Microsoft abbia mai prodotto, ma persino uno dei migliori in assoluto.

Il costo è in linea con molti altri prodotti targati Microsoft e rappresenta un perfetto connubio tra la qualità e la convenienza.

Nuovo gamepass Xbox

Insieme alla console è stata rinnovata anche una delle sue più importanti funzionalità: il Gamepass. Quest’ultimo, come prima, permette di accedere a una vasta gamma di giochi in maniera illimitata.

Il successo della console, del resto, si deve anche a un Gamepass rinnovato. Con l’uscita della Xbox Serie X, esso permetterà di accedere non solo ai videogame della vecchia generazione, ma anche a quelli della generazione nuova.

Il tutto con costi irrisori e permettano ai clienti interessati di godere del massimo supporto da parte dell’azienda stessa, oltre che di un’elevata affidabilità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here